Archivi per la categoria ‘Statistica’

Censimento 2010 e chiese: Ogni defezione conta!

domenica, 31 gennaio 2010

Nel 2000 l’11% della popolazione era senza confessione, contro il 7% nel 1990.

Nel 2010 l’Ufficio federale di Statistica non svolgerà un censimento su tutta la popolazione in Svizzera, bensì estrarrà i dati contenuti nei registri degli abitanti dei comuni e dei cantoni, nonché in altri database ufficiali. Siccome nei cantoni l’appartenenza religiosa non viene rilevata in modo uniforme, tale dato verrà acquisito nell’ambito di rilevazioni strutturali annuali svolte per iscritto o telefonicamente su un campione di 200 000 persone. Il giorno di riferimento è il 31.12.2010.

I dati così ottenuti saranno estrapolati e predisposti per singoli cantoni. Per la pubblicazione dei primi risultati si dovrà aspettare l’autunno 2011.

Contrariamente a quanto scritto tempo fa su queste pagine in base a informazioni dello stesso Ufficio federale di statistica rivelatesi fuorvianti, l’appartenenza religiosa non verrà dunque rilevata dai registri comunali. Ciononostante:

La vostra uscita dalla chiesa conterà nelle statistiche cantonali laddove i comuni provvedano a registrare i relativi dati.

Pertanto:

  • Accertatevi di figurare effettivamente come non appartenente ad alcuna confessione!
    Nella maggior parte dei comuni basta controllare sul conteggio delle imposte. Laddove non venissero prelevate delle tasse ecclesiastiche, i cittadini sono autorizzati a chiedere all’amministrazione municipale dettagli sulla loro registrazione.
  • Spedite il modulo di uscita dalla chiesa prima del 31 ottobre 2010!
    In tal modo potete essere relativamente sicuri che la conferma ufficiale della chiesa giunga in comune in tempo utile per essere messa agli atti.

Avete dei dubbi?  Leggete le nostre informazioni sull’ uscita della chiesa.

Italia: Essere cattolico non è un carattere particolarmente distintivo

mercoledì, 11 novembre 2009

Essere cattolici non è un carattere particolarmente distintivo degli italiani. L’essere attaccati alla famiglia, l’arte di arrangiarsi sì.

http://www.demos.it/a00453.php