C’è anche un’Europa dei diritti civili

In un recente articolo, Stefano Rodotà, rinomato giurista ed autore di saggi quali “Perché laico”, ricorda la centralità dell’integrazione attraverso i diritti civili sulla strade dell’Unione Europea dei cittadini. Al di là della “prepotente Europa economica e dall’evanescente Europa politica” è su questo terreno che l’UE può dare “valore aggiunto” assumendo “un volto assai diverso da quello, sgradito, che la identifica con la continua imposizione di sacrifici (…)”.

Leggi l’articolo “La nuova stagione dei diritti” su micromega (da Repubblica).

Lascia un Commento