Tribunale federale: lezioni di nuoto obbligatorie per tutti

Comunicato stampa

L’Associazione Svizzera dei Liberi Pensatori – Sezione Ticino accoglie con soddisfazione la recente sentenza del Tribunale federale, che ha confermato la multa inflitta a una coppia di genitori musulmani per avere ripetutamente impedito alle figlie di partecipare al corso di nuoto misto impartito da una scuola elementare di Basilea-Città.

Si tratta di un importante riconoscimento del primato di un’educazione paritaria e aconfessionale sui tentativi di imporre sin da piccoli preoccupanti forme di segregazione religiosa.

L’ASLP-TI difende il diritto dello Stato a promuovere una scuola laica e moderna, senza dover subire alcun tipo di ingerenza da parte sia dell’Islam, sia di altre fedi.

Paradiso, 27 marzo 2012

Approfondimenti
“Libertà di credo e di coscienza. Basi giuridiche e raccolta di materiale per insegnanti”   Dossier edito da educa.ch

Articolo su swissinfo.ch. 

 

 

 

Lascia un Commento