Berlino – tribunale dice no a preghiera a scuola

Il Tribunale amministrativo federale tedesco ha stabilito che gli studenti non hanno il diritto di pregare a scuola se questo può creare conflitti a sfondo religioso. Il Tribunale, che ha sede a Lipsia, ha confermato la sentenza della corte di primo grado che aveva respinto la richiesta di uno studente musulmano di avere una stanza privata per le preghiere in una scuola superiore a Berlino. Termina così il contenzioso durato 4 anni che vede protagonista un ragazzo figlio di un tedesco convertito all’islam, contro la scuola che gli aveva proibito di pregare. Secondo la sentenza, che sottolinea l’importanza della libertà religiosa garantita dalla costituzione in Germania, il giovane musulmano deve accettare però delle limitazioni, in quanto, nella fattispecie,  il «rituale pubblico» della preghiera ha disturbato «la pace» nell’istituto, che si trova in un quartiere multiculturale.

Fonte: La presse.it

Lascia un Commento