Posizione privilegiata del crocifisso nello spazio pubblico

La commissione delle istituzioni politiche del consiglio nazionale ha accettato un’iniziativa della consigliera nazionale Ida Glanzmann (PPD,LU) che richiede una modifica della costituzione (Cost.) affinché siano permessi in modo esplicito simboli della cultura cristiano-occidentale nello spazio pubblico. La CIP-N ha accettato l’iniziativa parlamentare con 12 voti contro 12, grazie al voto decisivo del presidente e ha passato il progetto alla commissione delle istituzioni pubbliche del consiglio degli stati. L’iniziativa parlamentare è giustificata nel testo dell’iniziativa con l’argomentazione che l’attuale dibattito sulla croce mette in questione un simbolo della cultura cristiano-occidentale della svizzera. La croce, secondo gli inizianti, non solo simbolizza la fede ma anche la protezione del paese, della pace, dell’ideale sociale. (…)

L’accettazione dell’iniziativa sulla posizione privilegiata del crocefisso porterebbe alla svizzera un’ulteriore norma costituzionale che prevede una regolamentazione speciale per una specifica religione o concezione del mondo. Questa nuova norma é particolarmente strana poiché il suo scopo principale è quello di proteggere la religione della maggioranza. La nuova norma sarebbe pericolosa nel caso dovesse portare alla conclusione avversa che simboli di altre religioni sono inammissibili nello spazio pubblico. (…)

Il testo passa ora all’omologa commissione del Consiglio degli Stati.

Iniziativa 10.512

Considerazioni del CSDU

Tag:

Lascia un Commento