5.-9. maggio 2011: Genova, capitale europea dell’incredulità

Margherita Hack, Piergiorgio Odifreddi, Paolo Flores d’Arcais, Giulio Giorello… e tanti altri ancora, italiani e stranieri. Per quattro giorni, tra il 5 e il 9 maggio prossimi, Genova sarà la capitale europea dei non credenti. Nella città degli ateobus e di Bagnasco si troveranno a congresso i rappresentanti delle associazioni atee e razionaliste del vecchio continente, ma non solo: sono infatti a programma numerose conferenze, in cui i relatori si troveranno a discutere di come si vive “in un mondo senza Dio”.
«Nel mondo attuale l’individuo è chiamato a vivere senza Dio o, per essere più precisi, sapendo che non ci si può affidare a congetture sulla sua esistenza» spiega Raffaele Carcano, segretario UAAR. Gli esseri umani sono dunque chiamati «a una sfida nuova, a costruire una morale che prescinda da quelle che, fino a pochi anni fa, qualcuno preconfezionava per loro». Una sfida unica e impegnativa, su cui si confronteranno i relatori.
Non esistono precedenti di così alto livello, in Italia, di eventi legati al mondo dell’incredulità. La manifestazione gode del patrocino del Comune di Genova.

http://www.uaar.it/news/2011/03/02/genova-capitale-europea-incredulita/

Lascia un Commento