Triengen: Famiglia anti-crocifisso minacciata di morte

Dopo una settimana di insulti e diffamazioni, il padre di famiglia tedesco che aveva chiesto la rimozione di due crocifissi nelle scuole elementari di Triengen nel Lucernese batte in ritirata. A precipitare la decisione di lasciare il paese, l’arrivo di lettere minatorie anonime al suo domicilio.

E’ scandaloso vedere le stesse autorità negare a genitori  i loro diritti civili,  esponendoli all’ira di cattolici fanatici e ad un’onda apertamente xenofoba. Patrioti e credenti hanno fornito l’ennesima prova che sono capaci di tutto nel nome della croce, anche di distruggere un progetto di vita di una famiglia intera.  Con il loro silenzio le chiese si sono rese complici di questi misfatti.

Cristiani di Triengen – avete vinto, lasciate partire in “santa” pace David Schlesinger e i suoi cari.

L’ASLP ha assistito con incredulità a questa crociata contro la secolarizzazione ed invita tutti a  spedire al consiglio comunale di Triengen crocifissi e croci, affinché vengano distribuiti fra coloro che hanno partecipato alla “caccia alle streghe” degli ultimi giorni.
Indirizzo: Gemeinderat Triengen,  Oberdorf 2, 6234 Triengen

3 Commenti a “Triengen: Famiglia anti-crocifisso minacciata di morte”

  1. Elio PENNISI scrive:

    E’ difficile comprendere come questo possa succedere nel 21mo secolo, in Svizzera, un Paese neutrale che ospita diversi enti internazionali e riconosciuto ospitante di perseguitati politici.

  2. Grazia Annen scrive:

    Non penso che la famiglia che ha portato l’Italia davanti alla corte dei diritti umani di Strasburgo vincendo la causa contro i crocifissi nella scuola pubblica abbia fatto delle esperienze migliori dopo che la vicenda era diventata di dominio pubblico. Il padre raccontava ai media delle pesanti angherie subite lungo tutto il camino della battaglia legale.

  3. G.P scrive:

    sono 2 millenni…che si tortura e uccide chi ha posizioni contrari alla religione cattolica.
    purtroppo passeranno ancora decenni prima che lo Stato si separi dalla chiesa; per ora stanno bene insieme, in due controllano meglio la popolazione; in due si spartiscono la torta del potere.
    Per rendere giustizia….si dovrebbe proporre non di levare, ma di mettere sulla medesima parete riservata al crocifisso; anche gli emblemi ebrei, mussulmani, buddisti…e quantaltro.
    Così facendo si esporrebbero tutte le religioni e nessuna sarebbe messa in risalto…
    nessuna prevarrebbe sulle altre; questo è il messaggio che per ora si potrebbe lanciare a livello svizzero…
    la parete delle religioni….con un bel quadrato vuoto che stia a indicare la mancanza di credo….

Lascia un Commento