Norvegia: no a moschea sponsorizzata dall’Arabia Saudita

Oslo respinge finanziamenti sauditi nell’ordine di parecchi millioni di dollari destinati alla costruzione di moschee sul suolo norvegese.

In Norvegia tutte le comunità religiose hanno il diritto di istituire dei centri di culto. Il governo richiede però un’informazione trasparente sui fondi e la loro provenienza, che si riserva di accettare o meno. A sottoporre il progetto, il Tawfiiq islamic center sostenuto dal governo e privati  sauditi. Secondo il ministro degli esteri il gruppo Alnor sarebbe intenzionato ad erigere a sua volta una moschea gigante a Tromsø, sempre  con il supporto di un ricco uomo d’affari saudita, perciò anche qui il responso delle autorità norvegesi si prospetta identico.

Nella motivazione del ministero degli esteri si legge: “Sarebbe pradossale e insensato accettare dei fondi provenienti da un paese che considera un crimine formare una comunità cristiana». 

Il ministro ha aggiunto anche che la Norvegia solleverà questo tema al Consiglio europeo perché «vedo che molti dei miei colleghi europei hanno lo stesso tipo di problema».

Recentemente  il Consiglio islamico svizzero (IZRS), un’organizzazione musulmana radicale marginale, ha aperto la sua sede centrale a Berna, accogliendo quale primo ospite internazionale il ministro saudita addetto agli affari religiosi!

Ulteriori informazioni sul sito Tempi.it.

Un Commento a “Norvegia: no a moschea sponsorizzata dall’Arabia Saudita”

  1. [...] Excerpt from:  Norvegia: no a moschea sponsorizzata dall'Arabia Saudita … [...]

Lascia un Commento