“Turismo religioso” per preti indagati?

Lo scandalo dei preti pedofili americani sta portando l’attenzione dei media sulle diocesi. Sono emersi infatti due casi di sacerdoti, accusati in passato di aver abusato di minori negli States, che sono stati poi trasferiti in India, il loro paese d’origine. Lo riporta Il giornale, citando il NY Times.

Lo studio legale Jeff Anderson & Ass. ne parla esaustivamente sul suo sito.

Il Washington Post pubblica a sua volta i risultati di un’indagine AP su una trentina di casi in cui preti accusati o sospettati di abusi sessuali sarebbero stati dislocati all’estero.

Lascia un Commento