Niente separazione stato-chiese nel nuovo programma del PS

Delude la bozza del nuovo programma presentato dal partito socialista svizzero (PS), in quanto non vi è nessun riferimento alla laicità dello Stato e delle sue istituzioni. Da notare che nel dicembre 2009 la Gioventù socialista si era pronunciata decisamente a favore di una netta separazione fra Stato e chiesa.

Separazione stato-chiese nel programma del PS

1870: Il partito preconizza una netta separazione fra Stato e chiesa, incluse le scuole pubbliche.
1888: Cade ogni riferimento a chiesa e religione
1904: Nel programma di lavoro si auspica la separazione fra Stato e chiesa in quanto motore dell’espansione della democrazia.
1920: Nel programma di lavoro si auspica la separazione fra Stato e chiese agli effetti dello sviluppo della democrazia.
1935: Nessun accenno a chiesa e religione
1959: Nessun accenno a chiesa e religione
1982: Il partito invoca la Svizzera neutrale quale esempio di uno sforzo collettivo esemplare: governo, parlamento, partiti, associazioni e chiese, scienza e medicina, tutti a fornire spunti e promuovere insieme l’obiettivo della pace in ogni sede e momento, convegni internazionali, riunioni, manifestazioni, nelle strade…

Lascia un Commento