In tempi di crisi gli svizzeri contano su famiglia e amici

Ecco quanto emerge da un recente sondaggio svolto dalla Univox. Al terzo posto fra i valori più importanti la salute, seguita dal tempo libero e dal lavoro. Per la stragrande maggioranza (87%) degli intervistati la famiglia e gli amici rappresentano la cosa più importante nella vita, il 12% li considera “piuttosto importanti”.

Agli ultimi posti figurano invece la politica e la religione/chiesa: soltanto una su cinque persone (20%) giudica molto importante la politica, mentre la religione riveste una grande importanza per un modesto 17%.

Nell’ultimo decennio è cresciuta la rilevanza attribuita allo sport, allorché l’istruzione è andata perdendo terreno nel corso degli anni, nonstante la crisi.

Gli affetti, per quanto importanti, devono fare i conti con l’onnipresenza dei massmedia, tv, radio, giornali e computer. Il 52% naviga su Internet quodidianamente o quasi, l’86% degli intervistati guarda la tv “praticamente ogni giorno”. Soltanto il 57% si dedica alla famiglia con altrettanta intensità, mentre un 20% dice di occuparsene una volta alla settimana.

Gli svizzeri amano muoversi: il 63% parte in viaggio/gita almeno una volta al mese, il 67% desiderebbe farlo più spesso. D’altronde è proprio su questa voce di spesa che gli intervistati sono disposti a risparmiare per ultimo.

Per un’analisi dettagliata vedi il Tagesanzeiger.

Tag:

Lascia un Commento