Difendiamo la Svizzera laica e moderna!

Lo avevano annunciato già lo scorso anno e lo ribadiscono nel comunicato del 23 marzo: i vertici del Partito evangelico starebbero preparando un’iniziativa popolare per sancire nella Costituzione federale le radici cristiane della Svizzera. Pur garantendo la libertà di religione, il nuovo articolo costituzionale innalzerebbe il cristianesimo a “cultura di riferimento” che lo stesso Consiglio federale sarebbe chiamato a valorizzare istituzionalmente mediante rapporti diretti con le chiese ufficiali e le comunità religiose attive a livello nazionale.

No a nuovi vincoli fra Stato e Chiese!

La Svizzera è figlia di un processo plurimillenario di evoluzione culturale, di cui la costituzione è espressione e custode imparziale. Dobbiamo le grandi conquiste sociali – dalla democrazia alla dichiarazione universale dei diritti dell’uomo – a 2500 anni di lotte ideologiche, al progresso scientifico e alla costante diffusione del sapere, dall’illuminismo ad oggi.

L’ASLP invita tutti i cittadini ad una presa di coscienza. Manifestate il vostro appoggio al principio supremo di laicità dello Stato tramite l’uscita formale dalla Chiesa!

Vai alla campagna: Sono senza confessione!

Lascia un Commento