RSI1 Contesto: Simboli in croce

Crocifisso sì o crocifisso no. Si riaccende in Ticino come in Svizzera il dibattito sui simboli religiosi e sulla loro presenza nei luoghi istituzionali. A Cadro, per esempio, a vent’anni dalla sentenza del Tribunale federale che sancì il diviweto di esporre il crocifisso nelle aule delle scuole comunali, il Municipio e il Consiglio parrocchiale hanno deciso di esporre Gesù in croce nel corridoio della sede scolastica. Quali sono i confini tra laicità dello Stato e radici cristiane? La Costituzione svizzera, ancora oggi, comincia con il preambolo “In nome di Dio onnipotente”. Una questione che coinvolge la fede di ognuno, le sue credenze e le libertà garantite dalla Carta magna, unite alla tolleranza e al rispetto del prossimo in un paese sempre più multiculturale e, dunque, multireligioso. Se ne discute a Contesto con il vescovo di Lugano Monsignor Pier Giacomo Grampa e l’economista e libero pensatore Alfredo Neuroni.

http://la1.rsi.ch/contesto/index.cfm?scheda=10654

Tag: ,

Lascia un Commento